Blog: http://passaggioasudest.ilcannocchiale.it

FOIBE: OGGI IL "GIORNO DEL RICORDO"

Oggi è il 10 febbraio, il "Giorno del ricordo" istituito dal nostro Paese per commemorare la tragedia delle foibe e il dramma degli italiani espulsi dall'Istria e dalla Dalmazia dopo la fine della seconda guerra mondiale. Oltreconfine, in Slovenia, si continua a guardare con un certo fastidio a questa ricorrenza. Nel 2001 ci furono accese polemiche tra Roma , Lubiana e Zagabria in seguito alle dichiarazioni del presidente Napolitano che fecero infuriare sloveni e croati. L’allora presidente sloveno Janez Drnovšek inviò una lettera personale al suo omologo italiano, ma l'allora presidente croato Stjepan Mesic reagì provocando una dura polemica con il Colle.
L'anno scorso , invece, Napolitano puntò il dito anche sulla tragica pagina del fascismo del “confine orientale” e sulle sofferenze che quel regime inflisse agli sloveni (anche se non face nemmeno un accenno ai croati che condivisero la stessa sorte degli sloveni durante il fascismo. Quest'anno la ricorrenza è passata in maniera molto più calma.
Le polemiche tra Italia e Slovenia però permangono, anche se "a bassa intensità", e condizionano negativamente molte delle questioni sulle quali Roma e Lubiana si trovano a collaborare: dai rigassificatori che l’Italia vorrebbe costruire nel golfo di Trieste, alla procedura d’infrazione aperta nei confronti della Slovenia per l’introduzione dei bollini autostradali (commissario europeo ai trasporti l'italiano Antonio Tajani), fino alla questione dell’alta velocità (nel dicembre 2008 era stato firmato, tra i due paesi e la Commissione europea, un accordo per l’elaborazione del progetto della tratta ferroviaria Trieste-Divaccia, collegamento che dovrebbe servire per la realizzazione del V corridoio europeo da Barcellona a Kiev e sul quale l’Italia vorrebbe proporre nuove varianti).
Ne scrive Stefano Lusa nell'articolo intitolato "Polemica a bassa intensità" pubblicato il 5 febbraio sul sito di Osservatorio Balcani.
Nel "Giorno del ricordo" si è parlato anche al Senato questa mattina in apertura dei lavori: sono intervenuti rappresentanti di tutti i gruppi come potete leggere sul resoconto stenografico della seduta. La Camera ha invece organizzato una commemorazione che si è svolta alla Sala della Lupa di Montecitorio.

Pubblicato il 10/2/2010 alle 17.12 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web